Cerca
Close this search box.
PATEK PHILIPPE
|*Comunicato stampa |Patek Philippe | Ginevra | Watches and Wonders Geneva 2024 | 9 aprile 2024 |

Patek Philippe svela undici nuovi abbinamenti inediti di tecnica e stile

In occasione del salone Watches and Wonders 2024, Patek Philippe presenta un’importante innovazione tecnica inserendo nella propria collezione corrente il primo orologio Ora Universale con data indicizzata sull’ora locale. La Manifattura si distingue in termini di eleganza con il grande ritorno dei bracciali stile “catena” nella linea Golden Ellipse. L’ampia gamma di collezioni Patek Philippe accoglie, inoltre, raffinate reinterpretazioni estetiche nei settori degli orologi da viaggio, degli orologi con calendario e dei modelli “sportivi ed eleganti”, nonché nella collezione per signora Twenty~4 che, quest’anno, celebra il 25° anniversario. La Manifattura annuncia, infine, due importanti evoluzioni che riguardano i criteri del Sigillo Patek Philippe e l’estensione della garanzia internazionale per i nuovi orologi, da due a cinque anni.

Antoine Norbert de Patek, l’esteta e il creativo. Jean Adrien Philippe, il genio dell’orologeria. Sin dalla sua fondazione nel 1839 la Manifattura ginevrina si è sempre impegnata a creare segnatempo esteticamente raffinati e perfetti sotto il profilo della meccanica. Dal 1932 la famiglia Stern tramanda questa “tradizione di innovazione” che oggi si concretizza in oltre cento brevetti e in una gamma di cinquantasei movimenti interamente progettati e realizzati in-house. Patek Philippe si distingue anche per i suoi design intramontabili che hanno dato vita a un’ampia selezione di icone dell’orologeria in tutti i segmenti: dalle Grandi Complicazioni agli orologi-gioiello, dall’eleganza classica a quella sportiva. La gamma di novità presentate nella primavera del 2024 prosegue su questo slancio, con un importante progresso tecnico nel settore degli orologi con più fusi orari, con l’ingresso di un nuovo ed esclusivo bracciale stile “catena” nella collezione Golden Ellipse e con nove reinterpretazioni dei modelli di rilievo che esibiscono un’ampia varietà di funzioni e design.

La nuova generazione degli orologi Ora Universale con data indicizzata sull’ora locale

Presentata in edizione limitata in occasione della grande esposizione Patek Philippe “Watch Art” di Tokyo (2023), la Ref. 5330 fa il suo ingresso nella collezione corrente della Manifattura. Questa nuova generazione di Ora Universale si distingue per una novità mondiale brevettata: per la prima volta, infatti, la visualizzazione della data è indicizzata sull’ora locale. Per offrire questa funzione utile e di semplice utilizzo, Patek Philippe ha sviluppato un nuovo movimento, il calibro 240 HU C a carica automatica con un innovativo sistema di differenziale che visualizza la data sul bordo del quadrante grazie alla lancetta centrale in vetro trasparente che termina con una paletta rossa. Il nuovo Ora Universale Ref. 5330G- 001 in oro bianco esibisce un quadrante blu-grigio con centro impreziosito da un motivo “carbonio”.

Un nuovo bracciale stile “catena” per il leggendario Golden Ellipse

Con la sua cassa dalla forma immediatamente riconoscibile, il Golden Ellipse, lanciato nel 1968, si è imposto come un’icona di stile nelle collezioni Patek Philippe. Oltre ai cinturini in pelle, questo modello è stato abbinato, fino ai primi anni 1980, a una varietà di bracciali metallici, a catena o a maglie. Patek Philippe ripropone questa tradizione svelando il nuovo Golden Ellipse Ref. 5738/1R-001 abbinato a un elegante bracciale stile “catena” in oro rosa che sposa comodamente il polso mettendo in risalto la finezza della cassa. Frutto di quindici anni di sviluppo, questo nuovo bracciale dotato di un fermaglio inciso con tre tacche di regolazione, abbina un’architettura moderna e brevettata, che ha permesso di ricreare lo stile dei bracciali a catena, a un assemblaggio e a finiture realizzate a mano che celebrano l’antico savoir-faire degli artigiani esperti. Questo nuovo bracciale stile “catena”, la cui lunghezza può essere regolata comodamente e con facilità, è introdotto in esclusiva sul Golden Ellipse Ref. 5738/1R- 001. L’orologio esibisce un quadrante nero ebano soleil sul quale risaltano i sottili indici applique e le lancette in oro rosa. Con il suo calibro 240 ultrapiatto a carica automatica, questo segnatempo è il più raffinato della collezione corrente di Patek Philippe.

Con la sua cassa dalla forma immediatamente riconoscibile, il Golden Ellipse, lanciato nel 1968, si è imposto come un’icona di stile nelle collezioni Patek Philippe. Oltre ai cinturini in pelle, questo modello è stato abbinato, fino ai primi anni 1980, a una varietà di bracciali metallici, a catena o a maglie. Patek Philippe ripropone questa tradizione svelando il nuovo Golden Ellipse Ref. 5738/1R-001 abbinato a un elegante bracciale stile “catena” in oro rosa che sposa comodamente il polso mettendo in risalto la finezza della cassa. Frutto di quindici anni di sviluppo, questo nuovo bracciale dotato di un fermaglio inciso con tre tacche di regolazione, abbina un’architettura moderna e brevettata, che ha permesso di ricreare lo stile dei bracciali a catena, a un assemblaggio e a finiture realizzate a mano che celebrano l’antico savoir-faire degli artigiani esperti. Questo nuovo bracciale stile “catena”, la cui lunghezza può essere regolata comodamente e con facilità, è introdotto in esclusiva sul Golden Ellipse Ref. 5738/1R- 001. L’orologio esibisce un quadrante nero ebano soleil sul quale risaltano i sottili indici applique e le lancette in oro rosa. Con il suo calibro 240 ultrapiatto a carica automatica, questo segnatempo è il più raffinato della collezione corrente di Patek Philippe.

Raffinate declinazioni di orologi da viaggio

Da quando il globo è stato suddiviso in 24 fusi orari alla fine del XIX secolo, Patek Philippe accompagna lo straordinario sviluppo dei viaggi transcontinentali con modelli che consentono di destreggiarsi tra tutte le ore del globo. Negli anni 1930 nasce la celebre funzione Ora Universale che, da oggi, è dotata della data indicizzata sull’ora locale. Alla fine degli anni 1950 la Manifattura introduce il sistema di doppio fuso orario Travel Time, proposto da quel momento in un’ampia gamma di orologi dallo stile estremamente diverso. Una gamma che oggi è arricchita da tre nuove declinazioni.

L’Alarm Travel Time (2019), l’orologio da viaggio per eccellenza, con il suo stile Pilot sportivo-elegante è celebrato in una nuova versione con un tocco “bimetallico”: una cassa in oro rosa e quattro alberi dei pulsanti in oro bianco. Questo Alarm Travel Time Ref. 5520RG-001 si distingue anche per il quadrante bicolore grigio soleil e nero ebano, con cifre arabe applique e lancette a gladio in oro bianco antracite sottolineate da un rivestimento luminescente. Questa Grande Complicazione ospita il calibro AL 30-660 S C FUS a carica automatica, all’origine del deposito di quattro brevetti per l’allarme, e abbina all’esclusivo sistema di visualizzazione di un secondo fuso orario Travel Time un meccanismo di allarme su 24 ore con un martello che colpisce un timbro classico. In collezione, va ad affiancare la precedente Ref. 5520P-001 in platino con quadrante nero ebano soleil.

Dopo l’acciaio e l’oro rosa, l’Aquanaut Travel Time con movimento automatico è proposto nella sua primissima versione in oro bianco, abbinato a un quadrante blu-grigio opalino e a un cinturino integrato in materiale composito abbinato. Un’armonia che sottolinea il suo stile contemporaneo, elegante e disinvolto. Il nuovo Aquanaut Travel Time Ref. 5164G-001, con calibro 26-330 S C FUS a carica automatica, si distingue per il sistema di visualizzazione di un secondo fuso orario estremamente leggibile, oltre che di facile utilizzo. È sufficiente premere uno dei due pulsanti posti sul fianco sinistro della cassa per far avanzare o arretrare a scatti di un’ora la lancetta dell’ora locale (lancetta piena), senza che ciò comprometta la precisione dell’orologio. L’indicazione della data a lancetta sul quadrante ausiliario a ore 6 è abbinata all’ora locale.

Dopo l’acciaio e l’oro rosa, l’Aquanaut Travel Time con movimento automatico è proposto nella sua primissima versione in oro bianco, abbinato a un quadrante blu-grigio opalino e a un cinturino integrato in materiale composito abbinato. Un’armonia che sottolinea il suo stile contemporaneo, elegante e disinvolto. Il nuovo Aquanaut Travel Time Ref. 5164G-001, con calibro 26-330 S C FUS a carica automatica, si distingue per il sistema di visualizzazione di un secondo fuso orario estremamente leggibile, oltre che di facile utilizzo. È sufficiente premere uno dei due pulsanti posti sul fianco sinistro della cassa per far avanzare o arretrare a scatti di un’ora la lancetta dell’ora locale (lancetta piena), senza che ciò comprometta la precisione dell’orologio. L’indicazione della data a lancetta sul quadrante ausiliario a ore 6 è abbinata all’ora locale.

Nel 2021, Patek Philippe ha accolto tra i suoi modelli Aquanaut un orologio da viaggio dotato di un nuovo movimento al quarzo con funzione Travel Time, associato a un sistema di regolazione tramite la corona, pratico e discreto. Questo segnatempo è stato lanciato in una versione in oro rosa con diamanti sulla lunetta e quadrante e cinturino di colore bianco. Oggi la Manifattura lo declina in una nuova versione in oro rosa senza diamanti. Questo Aquanaut Travel Time Ref. 5269R-001 si distingue anche per il quadrante blu-grigio opalino con motivo Aquanaut stampato a rilievo e per il bracciale integrato in materiale composito abbinato, con un fermaglio déployant brevettato e reso sicuro da quattro punti di attacco indipendenti. La cassa di 38,8 mm di diametro è impreziosita da finiture lucide e satinate a contrasto.

Nuovi quadranti per gli orologi con calendario

Dai preziosi calendari perpetui, la Grande Complicazione classica per eccellenza, all’ingegnoso Calendario Annuale brevettato dalla Manifattura nel 1996, Patek Philippe offre un’ampia gamma di orologi con calendario che si distinguono per il loro abbigliamento e per le originali modalità di visualizzazione. Oggi l’offerta si arricchisce.

Nel 2021 Patek Philippe ha presentato un nuovo calendario perpetuo con indicazioni del giorno della settimana, della data e del mese all’interno di un’unica grande finestrella a ore 12. Questo segnatempo dalla visualizzazione inedita e brevettato è stato proposto con cassa in platino abbinata un quadrante blu sfumato nero. La Manifattura rivisita questo modello in platino dotandolo di un quadrante opalino dorato oro rosa d’ispirazione vintage, impreziosito dagli indici applique e dalle lancette sfaccettate a bastone in oro bianco color antracite. Il Calibro 31-260 PS QL ultrapiatto a carica automatica si distingue per il modulo addizionale che ha dato luogo al deposito di tre brevetti e per il mini-rotore in platino che aumenta la potenza di carica. Il nuovo Calendario Perpetuo in linea Ref. 5236P-010 va ad affiancarsi, nella collezione corrente, alla versione in platino con quadrante blu sfumato nero.

Nel 2021 Patek Philippe ha presentato un nuovo calendario perpetuo con indicazioni del giorno della settimana, della data e del mese all’interno di un’unica grande finestrella a ore 12. Questo segnatempo dalla visualizzazione inedita e brevettato è stato proposto con cassa in platino abbinata un quadrante blu sfumato nero. La Manifattura rivisita questo modello in platino dotandolo di un quadrante opalino dorato oro rosa d’ispirazione vintage, impreziosito dagli indici applique e dalle lancette sfaccettate a bastone in oro bianco color antracite. Il Calibro 31-260 PS QL ultrapiatto a carica automatica si distingue per il modulo addizionale che ha dato luogo al deposito di tre brevetti e per il mini-rotore in platino che aumenta la potenza di carica. Il nuovo Calendario Perpetuo in linea Ref. 5236P-010 va ad affiancarsi, nella collezione corrente, alla versione in platino con quadrante blu sfumato nero.

Con il fondo cassa in cristallo di zaffiro protetto da un coperchio a cerniera e le anse diritte, i calendari perpetui stile “Officier” con lancetta della data retrograda sono tra i modelli più ricercati dagli appassionati di segnatempo rari, soprattutto quando esibiscono il centro del quadrante e una cassa interamente incisi a mano, come la Ref. 5160/500G-001 in oro bianco lanciata nel 2016. Patek Philippe reinterpreta questo modello d’eccezione in una versione in oro rosa con quadrante in oro opalino argenté su cui spiccano le cifre Breguet applique in oro bianco brunito e lancette “poire” in oro giallo, anch’esse brunite. Il nuovo Calendario Perpetuo retrogrado Alto Artigianato Ref. 5160/500R-001 ospita il calibro 26-330 S QR e sostituisce la precedente versione in oro bianco.

Con la doppia finestrella giorno della settimana/mese a ore 12, la finestrella della data a ore 6 e il quadrante delle 24 ore con indicazione delle fasi lunari, il Calendario Annuale da uomo Ref. 5396, presentato nel 2006, è diventato un modello imprescindibile. Patek Philippe lo declina oggi in una nuova versione in oro bianco con quadrante blu soleil sfumato nero sul bordo, discretamente impreziosito dallo scintillio di dodici indici di diamanti taglio baguette (0,26 carati). Questo elegante contrasto mette in risalto l’estrema sobrietà e la leggibilità del design, con le lancette sfaccettate dauphine in oro bianco e la sottile lancetta dei secondi centrale. Il colore del quadrante è ripreso dal cinturino in alligatore blu marino lucido con fermaglio déployant in oro bianco. Il Calendario Annuale Ref. 5396G-017 ospita il calibro 26-330 S QA LU 24H a carica automatica.

Con la doppia finestrella giorno della settimana/mese a ore 12, la finestrella della data a ore 6 e il quadrante delle 24 ore con indicazione delle fasi lunari, il Calendario Annuale da uomo Ref. 5396, presentato nel 2006, è diventato un modello imprescindibile. Patek Philippe lo declina oggi in una nuova versione in oro bianco con quadrante blu soleil sfumato nero sul bordo, discretamente impreziosito dallo scintillio di dodici indici di diamanti taglio baguette (0,26 carati). Questo elegante contrasto mette in risalto l’estrema sobrietà e la leggibilità del design, con le lancette sfaccettate dauphine in oro bianco e la sottile lancetta dei secondi centrale. Il colore del quadrante è ripreso dal cinturino in alligatore blu marino lucido con fermaglio déployant in oro bianco. Il Calendario Annuale Ref. 5396G-017 ospita il calibro 26-330 S QA LU 24H a carica automatica.

Una nuova prospettiva sull’eleganza intramontabile dei segnatempo per signora, sullo stile sportivo e sulla Haute Joaillerie

Patek Philippe propone nella sua collezione corrente circa centocinquanta referenze diverse, realizzate in piccole serie che vanno da una decina a qualche centinaia di esemplari. Ogni anno la Manifattura s’impegna per far evolvere con coerenza ed equilibrio questa ampia gamma di segnatempo in ogni segmento del mercato. Nel 2024 il marchio celebra altri modelli della collezione con nuovi design del quadrante, nuovi materiali per la cassa, nuovi abbinamenti cromatici e nuove incastonature di pietre preziose.

Il Twenty~4, lanciato nel 1999 con cassa in acciaio e diamanti, la prima collezione Patek Philippe esclusivamente per signora, si è affermato come un classico dell’eleganza intramontabile da indossare in ogni occasione. Questa linea, inizialmente costruita attorno al modello al quarzo in stile “braccialato”, è stata ampliata nel 2018 con un nuovo modello Twenty~4 Automatic, con cassa tonda. Per celebrare questi 25 anni di seduzione e successo al femminile, Patek Philippe presenta una nuova versione del modello “braccialato” in oro rosa. Sul raffinatissimo quadrante di questo Twenty~4 Ref. 4910/1201R- 010 è stampato a rilievo il motivo a onde concentriche che, successivamente, è ricoperto da diverse decine di sottilissimi strati di lacca traslucida, prima viola poi incolore, che creano delicati giochi di luce e profondità.

Presentato nel 2006, il cronografo flyback automatico Nautilus, Ref. 5980, è disponibile dal 2010 nelle versioni in oro rosa o “bimetallica” acciaio e oro rosa. Patek Philippe rivisita questo modello sportivo ed elegante in una nuova versione in oro bianco abbinata a un quadrante blu-grigio opalino caratterizzato da indici applique a bastone e da lancette a bastone stondate in oro bianco con rivestimento luminescente bianco. Questa raffinata sfumatura è ripresa dai due cinturini consegnati unitamente all’orologio, il primo in pelle di vitello blu-grigio impreziosito dal motivo “denim” e da cuciture bianche a contrasto, il secondo in materiale composito blu-grigio con motivo tessile e cuciture a contrasto bianche. Questo nuovo cronografo flyback Nautilus Ref. 5980/60G-001, caratterizzato da una lunetta più sottile e da un’apertura del quadrante leggermente più ampia, ospita il calibro CH 28-520 C a carica automatica con indicazioni cronografiche raggruppate all’interno del grande monocontatore a ore 6.

Presentato nel 2006, il cronografo flyback automatico Nautilus, Ref. 5980, è disponibile dal 2010 nelle versioni in oro rosa o “bimetallica” acciaio e oro rosa. Patek Philippe rivisita questo modello sportivo ed elegante in una nuova versione in oro bianco abbinata a un quadrante blu-grigio opalino caratterizzato da indici applique a bastone e da lancette a bastone stondate in oro bianco con rivestimento luminescente bianco. Questa raffinata sfumatura è ripresa dai due cinturini consegnati unitamente all’orologio, il primo in pelle di vitello blu-grigio impreziosito dal motivo “denim” e da cuciture bianche a contrasto, il secondo in materiale composito blu-grigio con motivo tessile e cuciture a contrasto bianche. Questo nuovo cronografo flyback Nautilus Ref. 5980/60G-001, caratterizzato da una lunetta più sottile e da un’apertura del quadrante leggermente più ampia, ospita il calibro CH 28-520 C a carica automatica con indicazioni cronografiche raggruppate all’interno del grande monocontatore a ore 6.

Dopo il lancio nella collezione Aquanaut di un Calendario Annuale a marzo 2023 e di un Ripetizione Minuti Haute Joaillerie a novembre 2023, Patek Philippe prosegue lo sviluppo della linea con un nuovo Aquanaut Luce Haute Joaillerie Ref. 5268/461G-001 in oro bianco con diamanti e zaffiri blu incastonati secondo la tecnica del serti neige e dell’incastonatura baguette. L’incastonatura del quadrante che forma un damier richiama il motivo emblematico della collezione Aquanaut. La lunetta ottagonale stondata è impreziosita da zaffiri taglio baguette che formano una sottile sfumatura dall’azzurro al blu scuro. La stessa armonia cromatica è ripresa dal cinturino integrato in materiale composito in una nuova tonalità di blu scuro. La cassa ospita il calibro 26-330 S a carica automatica visibile attraverso il fondo cassa in cristallo di zaffiro.

Una ricca collezione di Alto Artigianato

Come ogni anno, Patek Philippe presenta anche una ricca collezione di esemplari unici e di serie limitate (pendolette Dôme, pendolette da tavolo, orologi da tasca, orologi da polso) che celebra le più raffinate tecniche di Alto Artigianato come la pittura miniata su smalto, lo smalto Grand Feu cloisonné, l’incisione a mano e il micro-intarsio in legno. La mostra “Alto Artigianato 2024” che riunisce queste ottantadue creazioni sarà aperta al pubblico dal 13 al 27 aprile 2024 presso i Salons Patek Philippe di Ginevra, al 41 di rue du Rhône, tutti i giorni (tranne la domenica) dalle 11:00 alle 18:00 (ultimo ingresso alle 17:00). I visitatori sono pregati di registrarsi online sul sito patek.com.

La mostra “Alto Artigianato 2024” sarà poi esposta dal 7 al 16 giugno 2024 presso i Salons Patek Philippe di Bond Street, a Londra. Si tratta di una grande novità per questi spazi emblematici appena ristrutturati, nonché di un’opportunità unica per i visitatori di ammirare questi straordinari esemplari prima che entrino a far parte delle collezioni private nel mondo intero.

Due sviluppi degni di nota per il Sigillo Patek Philippe

L’obiettivo del Sigillo Patek Philippe, introdotto nel 2009, era di stabilire un nuovo standard qualitativo per gli orologi meccanici e, contemporaneamente, di comunicare in merito all’essenza della qualità di Patek Philippe. È stato ideato dalla famiglia Stern come un marchio globale e in continua evoluzione che riflette in modo dinamico le innovazioni e i progressi tecnici realizzati dalla Manifattura. In questa ottica, Patek Philippe ha introdotto due modifiche di rilievo nel regolamento del Sigillo Patek Philippe.

Criteri di precisione di marcia rafforzati

La precisione di marcia degli orologi Patek Philippe è controllata in diverse fasi della produzione e i movimenti sono testati prima e dopo il loro inserimento nella cassa. Il controllo finale su un apparecchio che simula i movimenti del polso doveva soddisfare, dal 2009, i seguenti criteri di precisione: [–3; +2] secondi/24 ore per i calibri di diametro superiore o uguale a 20 mm, [–5; +4] secondi/24 ore per i calibri di diametro inferiore a 20 mm e [–2; +1] secondi/24 ore per gli orologi con tourbillon (con in più, per questi ultimi, uno scarto massimo, tra le marce misurate in ognuna delle 6 posizioni di controllo e la media di queste marce, inferiore o uguale a 4 secondi/24 ore). D’ora in poi, tutti i calibri con diametro pari o superiore a 20 mm (siano essi dotati di spirale Spiromax® in Silinvar® o di spirale tipo Breguet) dovranno rispettare un rigido intervallo di tolleranza di [–1; +2] secondi/24 ore, un miglioramento reso possibile dai progressi tecnologici in orologeria e dalla regolazione di precisione di Patek Philippe. Per quanto riguarda gli orologi con tourbillon, che devono anch’essi rispettare la stessa rigida tolleranza, sono consegnati unitamente a un bollettino di marcia e sono soggetti agli stessi requisiti di misurazione su 6 posizioni di marcia.

Criteri di impermeabilità unificati

In un’ottica di omogeneità e di chiarezza nei confronti dei propri clienti, Patek Philippe ha deciso di introdurre un nuovo standard di impermeabilità unificato a 30 metri per tutti gli orologi certificati impermeabili, i quali sono testati all’aria e all’acqua mediante immersione a una maggiore pressione di 3 bar (corrispondenti a una profondità di 30 m). Questa misura permette di garantire lo stesso livello di prestazioni per tutti i modelli interessati e fa sì che la comunicazione sia perfettamente comprensibile in merito alle attività quotidiane che i clienti possono praticare con il loro orologio: lavarsi le mani, fare la doccia, fare il bagno in mare, al lago o in piscina, nuotare e praticare altre attività acquatiche, tra cui le immersioni, fino alla profondità di 30 metri, il che corrisponde alla maggior parte degli utilizzi effettivi.

Una garanzia internazionale estesa a cinque anni per gli orologi nuovi

Il salone Watches and Wonders 2024 è anche l’occasione, per Patek Philippe, di annunciare un’evoluzione riguardante la garanzia internazionale. Per tutti i nuovi orologi Patek Philippe venduti dal 1° maggio 2024, la durata della garanzia passa da due a cinque anni dalla data di acquisto. Si ricorda, del resto, che il regolamento del Sigillo Patek Philippe prevede già l’impegno da parte del Servizio Clienti Internazionale a provvedere alla manutenzione e al restauro di tutti gli orologi prodotti dalla Manifattura sin dalla sua fondazione nel 1839. Ciò garantisce l’affidabilità a lungo termine di questi segnatempo, progettati per essere tramandati di generazione in generazione.
|*Comunicato stampa |Patek Philippe | Ginevra | Watches and Wonders Geneva 2024 | 9 aprile 2024 |

MENÙ

UOMO

BRANDS

Newsletter

la terremo aggiornata su tutte le ultime novità del mondo dei gioielli e degli orologi. Sarà la prima a scoprire le nuove collezioni, i consigli di stile e gli eventi speciali che abbiamo in serbo per lei.

Con l’iscrizione la prima spedizione è GRATUITA!

Live chat
Scan the code
Benvenuto in chat!
Come possiamo esserti d'aiuto?